H2biz - International Business HUB

Gruppo Danieli

Gruppo Danieli
Azienda
Ingegneria e progettazione
Buttrio (UD) - Italia

Profili simili (28)

Eelectron

A3DS

Andrea Pa...


ARCHIMETE...

BBM

Bergo Imp...


BLUEN

carlingfi...

Colombo C...


DELTACON

D_WAVE

Emidio co...


EmmeTiTech

ESSEDI Co...

Futura Ing


Giacomo M...

Hyperevo ...

Lead Tech


Visualizza tutti

  • Nome Azienda: Gruppo Danieli
  • Nome e Cognome: Gruppo Danieli
  • CAP: 33042
  • Città: Buttrio
  • Provincia: UD
  • Nazione: Italia
  • Lingua preferita: IT
  • Sito web: https://www.danieli.com/
  • Settore: Ingegneria e progettazione

Descrizione

Il Gruppo Danieli è un'un’azienda produttrice di macchine e impianti per l’industria metallurgica a livello mondiale, da oltre 100 anni tra le eccellenze del settore.

La sua storia inizia nel 1914 quando i fratelli Mario e Timo Danieli acquisiscono le Acciaierie Angelini di Brescia, tra i primi impianti in Italia a disporre di forni elettrici ad arco per produrre acciaio.

Nel 1929 Mario trasferisce a Buttrio la produzione. A riprova del suo carattere avanguardistico, l’azienda si specializza nella produzione di macchine per l'industria siderurgica: una svolta che contribuirà a rafforzare significativamente la competitività dell'industria siderurgica italiana in Europa. Nella seconda metà degli anni ‘70, a fronte di una crisi dell’intero settore, Luigi Danieli (1915-1993) decide di imprimere un’ulteriore svolta portando l’azienda a passare gradualmente dalla costruzione di macchine per la siderurgia alla progettazione e realizzazione di impianti: il primo, un’acciaieria da 500 mila tonnellate, nel Brandeburgo, nella Germania Est.

È l’inizio di un’ulteriore crescita che porterà l’azienda a lavorare in tutto il mondo, riconosciuta per e l’affidabilità e le elevate competenze nel settore. Il Gruppo Danieli consegue numerosi traguardi e primati tecnologici puntando su continui investimenti in innovazione e ricerca: si espande all’estero acquisendo diverse realtà tra cui nel 1986 il gruppo svedese Morgårdshammar, specialista in impianti di laminazione per acciai speciali, e nel 1991 la francese Rotelec, società di engineering nel campo siderurgico. Oggi annovera sette centri produttivi (25 business unit ed è presente in 28 Paesi nel mondo.

Il Gruppo Danieli è attualmente guidato da Gianpietro Benedetti in qualità di Presidente e da Giacomo Mareschi Danieli, Amministratore Delegato. Il proprio know-how, riconosciuto nel settore siderurgico, gli permette di operare a 360° occupandosi di design, produzione e installazione di impianti per la lavorazione dei metalli e supportandone l’intero processo di lavorazione, dalle materie prime sino ai prodotti finiti, per materiali ferrosi e non ferrosi.

L’attenzione per la ricerca e l’innovazione è uno dei fattori che colloca il Gruppo Danieli tra i tre maggiori fornitori di macchine e impianti per l’industria metallurgica a livello mondiale. Grazie al Danieli Research Center, un polo di 4.500 metri quadrati dedicato all’innovazione e allo sviluppo tecnologico, Danieli offre soluzioni efficaci che impattano positivamente le attività dei clienti. Il Gruppo è attivo, inoltre, attraverso numerose iniziative a favore della Responsabilità Sociale d’Impresa. Tra questi, ad esempio, diversi progetti con scuole e università per la valorizzazione dei talenti, iniziative ambientali sostenibili, progetti di restauro e tutela delle aree storiche, donazioni e iniziative di sponsorizzazione.



With over 100 years of excellence in the metals industry, Danieli Group is a global industrial machinery manufacturer. The company was established in 1914, when brothers Mario and Timo Danieli acquired the Angelini Steelworks in Brescia (Italy), one of the first plant to use the electric arc furnace for steel making.

In 1929 Mario Danieli transferred the steelworks to Buttrio (Italy). Thanks to its avant-garde spirit, the company’s workshop specialized in the production of machines for the steel-making industry. This was a turning point that contributed to strengthening the competitiveness of the Italian steel industry across Europe. Following a crisis that affected the entire sector in the second half of the 1970s, Luigi Danieli (1915-1993) helped the company’s shift from producing machines for the steel-making industry to designing and producing plants. The first result was a 500,000-ton steel plant in Brandenburg, in the former East Germany.

This was the beginning of Danieli Group’s growth and expansion around the world, which led the company to be internationally recognized for its reliability and its specialist know-how in the steel industry. Thanks to the continuous investments in research and development, Danieli has reached significant milestones and achieved major technological breakthroughs over time. In 1986, its expansion continued with the acquisition of Morgårdshammar, a Swedish group specializing in rolling plants for special steels. In 1991, Danieli Group acquired Rotelec, a French engineering company in the steel sector. As of today, it has seven production centers, 25 business units and it is present in 28 countries around the world.

Danieli Group is currently headed by Chairman Gianpietro Benedetti and CEO Giacomo Mareschi Danieli. With an internationally recognized know-how, it is active in the design, manufacturing and start-up of plants for the production of steel, ferrous and non-ferrous metals. The company supports the whole production process, from the treatment of raw materials to the finishing of products.

Danieli Group’s focus on research and development is one of the reasons that places it in the top three world suppliers of plants and equipment to the metals industry. Thanks to its Research Center, a 4,500 square meter lab to foster innovation and technological advancements, the Group delivers meaningful solutions and impacts to its customers’ businesses. The Group also takes an active part in a wide range of Corporate Social Responsibility initiatives and programs. Among these are projects with schools and universities to help develop talent, sustainable environmental actions, restoration and preservation of local landmarks, donations and sponsorships.