h2biz


_home _focus _Norberto Ferretti

Norberto Ferretti

Il signore degli yacht

Quarant´anni fa il mare era la sua grande passione e allora, da poco ventenne, tentò insieme al fratello Alessando, scomparso nel 1995, la grande avventura nautica.

Tre anni dopo dal loro piccolo cantiere esce un motorsailer da dieci metri.


Oggi Norberto Ferretti, a 63 anni, presiede un colosso della nautica, leader mondiale nella progettazione, costruzione e commercializzazione di imbarcazioni di lusso, con un bilancio che registra un fatturato di 933 milioni di euro ed un portafoglio ordini che arriva a un miliardo di euro.

La storia dei Cantieri Ferretti comincia nel 1968 quando iniziano la produzione d’imbarcazioni di diverse dimensioni. Nel 1971 realizzano il primo “motorsailer”. Poi, negli anni ’80, si specializzano nella produzione di motor yacht di lusso.

L’eccellenza tecnologica, le elevate prestazioni, il design innovativo, l’esclusività dei dettagli fanno delle barche Ferretti degli oggetti di culto. Grazie alla ricerca di sinergie nell’area della tecnologia avanzata, nel 1989, il marchio “Ferretti” entra nel settore delle gare “offshore”.

Infatti, nel 1994, proprio Norberto Ferretti gareggia come pilota ed ottiene il titolo di campione mondiale Offshore Classe 1. Nel 1997 il team Ferretti si riconferma campione mondiale. Nel 1998 avvia il programma di espansione dell’azienda che, primo caso italiano del settore nautico, nel 2000 arriva al traguardo della quotazione in borsa.

Il 31 maggio 2000 viene insignito Cavaliere del Lavoro nel settore industria, mentre quattro anni dopo riceve la laurea honoris causa in ingegneria navale dalla Facoltà di Ingegneria dell’Università di Genova. Il prestigioso riconoscimento, recita la motivazione: “per avere creato una realtà industriale di livello mondiale, per avere mantenuto in Italia marchi prestigiosi della nautica e per avere avuto grande attenzione alla ricerca e all'alta tecnologia".

Lasciato nel 2002 il mercato azionario, continua il processo di crescita e consolidamento del Gruppo Ferretti, che oggi comprende ben 9 marchi: Ferretti Yachts, Pershing, Itama, Bertram, Riva, Apreamare, Mochi Craft, CRN e Custom Line.

Oggi, nel 2009, Norberto Ferretti ritorna al timone del suo gruppo nautico, passato  prima sotto il controllo del fondo di private equity Permira e poi di Candover. Le due operazioni hanno gravato Ferretti  di un debito da 1,3 miliardi di euro. Troppo, anzi tanto da far rischiare il default al glorioso marchio produttore di imbarcazioni. E così, da aprile di quest’anno, i nuovi azionisti di Ferretti sono diventate le banche creditrici (53%), che hanno Royal Bank of Scotland per Capofila, Mediobanca (8,5%) e lo stesso Norberto Ferretti (38,5%), che è anche presidente e amministratore delegato. Ferretti ha acquisito la sua quota partecipando all’aumento di capitale che ha salvato l’azienda.

C’è da dire però che a volte ad indurre gli ex padroni a tornare sul ponte di comando non è sempre e solo lo stato di crisi.

Certe volte è una questione di energia vitale, di voglia di essere ancora protagonisti, di legare il proprio nome e cognome a una storia. In questo caso, la storia di Norberto Ferretti.

Per informazioni su H2biz, clicca qui

Foto


I Focus di H2biz

Prodotti e servizi

Apple iPad 2 (Wi-Fi + 3G - 16GB)

Informatica e tlc
Digital Srl

ITALIAN WINE SELECTION

Alimentare
lorenzo di matteo

Monitoraggio e Localizzazione del Paziente

Salute e Benessere
Administration's Center sas

H2biz © Copyright 2008 - 2017 H2biz S.r.l.
P.Iva/C.F. 06149921212 | Via Kerbaker, 91 - 80129 Napoli
e-mail: info@h2biz.eu - G.S. - credits

Siti del Network vai